08 SETT – QUALCOSA è SUCCESSO, QUEST’ESTATE…

Quest’estate è successa una cosa: il 9 agosto – vale la pena ricordarsi la data – Adriano ha compiuto la prova più difficile di tutte: far vedere il montaggio finale del film… a TOMMY.

Ci aggiornava in tempo reale, dicendo che lui ora rideva, ora piangeva, ora fumava…  Poi si narra che il nostro regista quella notte mangiasse pesce o andasse a correre nudo sulle spiagge di Albenga… Si suppone per la felicità.

Tomaso non aveva visto alcuna immagine presente nel film. Che prima di essere un film, è stata la sua vita per cinque anni. Sono stati momenti intensi, difficili, ma arrivati alla fine entrambi hanno avuto la certezza di avere creato un piccolo diamante – a prescindere, paradossalmente, dal giudizio personale che chiunque avrà dell’opera. Perché ci sono storie che vanno raccontate, scolpite, tramandate a prescindere. Solo dopo subentrano le valutazioni tecniche e artistiche dei professionisti, le opinioni degli spettatori, le recensioni dei critici… Ovviamente le accoglieremo tutte a braccia aperte, ma per noi il film ha già raggiunto il proprio scopo.

Ora però inizia il rush finale. Quella fase cosiddetta di post-produzione, cioè di ottimizzazione del film, dal punto di vista audio e video. Effetti visivi, titoli di testa e di coda, correzione colore, e poi ancora registrazione della colonna sonora definitiva, degli effetti audio, sincronizzazione e missaggio sonoro
(Qui intanto vedete all’opera il compositore della colonna sonora, Daniele Furlati, insieme al nostro fonico Giovanni Frezza e al chitarrista, Claudio Cinquegrana).


Nel mezzo c’è il lavoro sui supporti di promozione del film, la realizzazione della locandina, la preparazione (finalmente!) delle ricompense per la vostra generosità, molte delle quali non potevano essere realizzate prima che il film fosse completato.

Abbiamo un primo obbiettivo entro la fine dell’anno, che però per ora non vi riveliamo.
Continuate a seguirci e a stringerci!